Sarzana - Val di Magra - Gli studenti dell’Agrario ‘Parentucelli Arzelà’ di Sarzana organizzano l’asta dei loro prodotti -olio, vino, birra e miele - per ottenere fondi economici indispensabili al potenziamento della cantina scolastica. L’iniziativa, ideata dal professor Massimo Caleo insieme ai colleghi e ai ragazzi, si terrà giovedì 12 dicembre alle 15,30 nella sala conferenze della scuola di piazza Ricchetti con invito rivolto a tutti gli operatori e le persone che hanno a cuore l’istituto.

“Si tratta di un evento – osserva Caleo – giunto alla seconda edizione, curato da parte dell’azienda scolastica, nata da qualche mese all’Arzelà. Segue l’asta tenuta lo scorso anno al termine della quale, grazie a cinquanta benefattori, l’Agrario ha potuto dotarsi di una botte refrigerante per i vini bianchi. Ora l’obiettivo è quello di aggiungere alla cantina un’imbottigliatrice e apparecchi filtro da renderla ancora più tecnologica”.

Proprio per ringraziare i cinquanta benefattori, docenti e studenti hanno fatto loro visita unendo anche l’invito a partecipare con contributi a titolo di erogazione liberale all’acquisto dei nuovi prodotti della scuola. Giovedì sarà presente il dirigente del ‘Parentucelli Arzelà’ Generoso Cardinale il quale ha già avuto modo, in occasione della vendemmia, di elogiare “i ragazzi e i docenti impegnati in maniera professionale con grandi capacità e competenze”.

L’invito è stato esteso a Roberto Peccenini, coordinatore dell’Ufficio scolastico provinciale, al sindaco di Sarzana Cristina Ponzanelli e ad altre personalità. Oltre naturalmente alla presenza del presidente del consiglio di istituto Andrea Pizzuto, del direttore dell’azienda agricola dell’Arzelà Davide Giovanelli e degli altri docenti e collaboratori scolastici. Non mancheranno le famose degustazioni di Franco Lanata meglio conosciuto come Biscotto.